giovedì 10 gennaio 2019

Cose da non dire

Le cattive notizie attirano l'attenzione. Di fronte a una situazione drammatica, tutti si sentono in dovere di dire qualcosa.

Regola numero uno: NON È INDISPENSABILE DIRE QUALCOSA
Se avete qualcosa da comunicarmi, fatelo, ma non consideratelo un obbligo e non sforzatevi di trovare le parole a tutti i costi. Se non dite niente, non mi offendo né vi classifico come persone maleducate o poco sensibili. Lo stesso se non venite a trovarmi a casa o, quando sarà il momento, in ospedale: non è assolutamente un problema.

Se decidete di dire qualcosa, ci sono alcune cose da evitare.

🔴 Non telefonate in orario di ufficio 📞 Io lavoro e voglio continuare a farlo al meglio delle mie capacità fino a che mi sarà possibile. Non intendo mancare di rispetto all'azienda e ai colleghi per rispondere a chiamate che non siano urgenti e indifferibili.

🔴 Non prendetela troppo sul serio 😄 Non abbiate paura di essere irriverenti e buttatela in vacca: apprezzo enormemente chi riesce a condire la vita con l'ironia.

🔴 Non impegnatemi per ore ⌚ Mi fa piacere vedere e sentire le persone care, ma in questo periodo ho parecchio da fare e non posso passare le giornate al telefono o ad accogliere ospiti, preferisco chiamate e visite brevi. Se tutto va bene, ci sarà un periodo di convalescenza in cui potrò dedicare molto più tempo alle relazioni sociali e apprezzerò moltissimo anche le visite e le telefonate più lunghe.

🔴 Evitate il funerale anticipato 😭 L'ho già detto: non ho tempo da perdere a consolarvi per i miei problemi. Se siete dispiaciuti per me, evitate di scaricarmi addosso la vostra tristezza, che ho già abbastanza grane da gestire di mio. Non ho bisogno di toni lugubri e lacrime, mi servono allegria e sorrisi.

🔴 Non parlatemi (solo) di cancro 🏥 La mia vita non è solo malattia e non ho nessuna voglia di passare tutto il mio tempo a parlarne, ci sono un sacco di argomenti più interessanti. Potete chiedermi come sto, se volete, ma poi passiamo ad altro. Raccontatemi di un episodio buffo che vi è capitato, di un bel libro che avete letto, di un viaggio, del collega antipatico, di un ristorante in cui si mangia proprio bene... Le cose normali di cui parlano tra loro gli amici. Se non sapete cosa dire, i miei gatti sono sempre un argomento gettonatissimo.

🔴 Non mandatemi catene di S. Antonio e messaggi "copia e incolla sulla tua bacheca" 📄 Se volete dirmi qualcosa, fatelo con parole vostre. Altrimenti vale sempre la regola numero uno.

🔴 Evitate di citare esempi non pertinenti 👥 Ognuno di noi ha avuto familiari o amici che hanno affrontato il cancro, ma il tumore al seno della cognata dei vicini di casa dei suoceri, il melanoma del figlio della sorella del macellaio e la leucemia della nipote del genero dello zio non hanno niente a che vedere con me. Anche la storia della sorella del cugino del nonno che è morta fra atroci sofferenze non mi interessa.

🔴 Non ditemi di pensare positivo! 😡

🔴 Non suggeritemi cure miracolose, santoni, guru e ciarlatanerie varie 💊 Lo so che avete tutti un cugggino che conosce una terapia che funziona ma i medici la nascondono, ma io non ho tempo da perdere a spiegarvi perché è una bufala.

🔴 Non mandatemi video su WhatsApp 📺 Cioè, potete anche mandarli, ma sappiate che non li guardo. Ci ho provato, davvero, ma non c'è niente da fare: i video mi annoiano, soprattutto quando durano più di quindici secondi.

18 commenti:

  1. hum mi sento chiamato in causa 😬

    RispondiElimina
  2. Vieni a vedere Menocchio domani?.....sei troppo solare per esprimerti con lunghi discorsi...preferisco un caffè 😘 un abbraccio ragassaaa

    RispondiElimina
  3. Nemmeno il t9 ha accettato il deprimerti 🙄🙄

    RispondiElimina
  4. La penso e la vivo esattamente come te!! Adesso mi faccio un bel copia incolla da usare al bisogno! Sei fantastica!! Faccio il tifo x te!!!🍀😘

    RispondiElimina
  5. Cosa vogliamo mandare in vacca? Possiamo parlare di randelli noiosi, di divani che finalmente dopo 15 giorni di vacanze natalizie hanno tirato un sospiro di sollievo

    RispondiElimina
  6. Sei grandeeeee! Pensa che io mi angoscio dal mattino alla sera per cose da poco e sono sempre giù. Abbraccioni.

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Allora mi sento chiamato in causa io. Vero ???? ma tanto ti chiamo lo stesso.

    RispondiElimina
  9. Ovviamente sono dieci, come i comandamenti, tanto per stare nel tema sviluppato poc'anzi.....
    Forse qualcuno non l'ho rispettato......Ma sul numero due, ce l'ha metto tutta, la natura mi ha scemadotata!!! Vercellese irrecuperabile

    RispondiElimina
  10. Il vizio di non rileggere.
    - Ce "la" metto tutta!-
    Errore imperdonabile!
    Sempre io

    RispondiElimina
  11. Mia,
    dopo un Natale e un Capodanno di merda in cui ha volte non ho avuto nemmeno il tempo per prendere le mie medicine (ti ricordi Gizmo, il gatto bianco e nero piu' gentile che c'è? ci ha fatto passare tutte le le feste a fare avanti e indietro dalle urgenze veterinarie: fibrosi del fegato, colecistite, insufficienza renale acuta su pielonefrite, alterazioni della milza... ci ha fatto di tutto e di piu'!) passavo oggi per farti gli auguri di Buon Anno, e ho letto tutto d'un fiato, compreso il cazziatone ultimo e ... merde... che vuoi che ti dica?
    ... merde merde merde... mi hai fatto ridere facendomi preoccupare, e prometto: non verro' a trovarti nè a farti perdere tempo, ma ti penso tantissimo, e vorrei esserti vicina.
    Se posso fare qualcosa, a parte imprecare in un paio di lingue straniere (P.S. ti ricordi i salsicciotti del cantone di Vaud di cui abbiamo parlato tempo fa? li posso far mettere sottovuoto e mandarteli... non saranno buoni come il prosciutto crudo consigliato dalla tua amica, ma non sono malvagi, davvero... fammi sapere :-))
    Un abbraccio infinito,
    Michela, Gizmo & la piccoletta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le salsiccie... sì, assolutamente sì. È il tipo di supporto terapeutico che mi serve.
      Auguri a te e alla felineria

      Elimina
  12. Io per non dire una fregnaccia,
    O trasgredire uno dei 10 comandamenti, e avere la scomunica...
    Mi cucio la bocca a piccolo punto...punto.

    RispondiElimina
  13. Ho letto attentamente il decalogo, che condivido pienamente. In particolare il decimo comandamento: "Non mandatemi video su WhatsApp. Cioè, potete anche mandarli, ma sappiate che non li guardo". Da giorni sono squassato da una fastidiosa bronchite e non posso ridere, ma quell'ultimo comandamento mi ha massacrato il torace. Ciao, figlioccia, ci vediamo domenica.

    RispondiElimina