martedì 19 febbraio 2019

Cronache dalla suite 2011

Eccomi finalmente in reparto, dopo sei giorni di terapia intensiva e due anestesie con intubazione che sono piaciute tanto tanto alla mia gola e ai miei polmoni. Ripeto: non telefonate, che quando inizio a tossire, poi tiro giù i santi da Abramo a Zaccheo. E tanto non vi dico niente di più di quello che leggete qui.

Stanza singola con TV, letto antidecubito ad aria, vista sul cortile interno, posizione un po' rumorosa, vicino al presidio infermieristico e niente WiFi, ma pazienza. Personale gentile e capace, li ho visti poco perché cerco sempre di non disturbare, grazie anche all'aiuto della zia, che oggi è stata qui con me quasi tutto il giorno e mi ha aiutato a disporre tutto quello che serve a portata di mano.
Almeno quindici chili di gesso da metà torace alla caviglia destra, pesante in tutti i sensi. Sembro una mummia in fase di preparazione, con sarcofago incorporato. Confido nel dimagrimento associato al processo.

E no, checché ne abbia scritto Renato, niente pennarelli, perché non posso indossare biancheria e non intendo esporre le mie pudenda ai vostri aneliti più o meno artistici. Domani o dopodomani, quando sarà asciutto, il gesso smetterà di sottrarre calore alla mia pelle e gli ortopedici potranno limare i punti più fastidiosi. Sarà un po' meno peggio.

Le visite in suite sono ufficialmente aperte, orari 11:30 - 13:30 e 17:30 - 20. Sabato, domenica e festivi orario continuato 11:30 - 20. Conto sul fatto che almeno all'inizio siate in pochi, perché davvero parlare può essere difficile per me.
Ah, ve lo riscrivo perché lo so che non l'avete letto nel titolo: stanza 2011. Istituto Ortopedico Galeazzi Milano.

17 commenti:

  1. Meriti una standing ovation!

    RispondiElimina
  2. Sono d’accordo per standing ovation a Mia sorriso! 👏🏻👏🏻👏🏻
    Un abbraccio.
    Ory

    RispondiElimina
  3. Ciao mia!! Bentornata e devo proprio dirtelo ... hai un ottimo aspetto ! Accidenti a te , sei davvero un portento, una wonder woman 🏅🏅🏅🏅

    RispondiElimina
  4. Hai davvero un ottimo aspetto, complimenti. Un abbraccio e speriamo che questo faticoso periodo di gesso passi presto. Gio

    RispondiElimina
  5. Che bello rileggerti e vederti, da lettrice silenziosa ma preoccupata aspettavo ogni giorno tue notizie. Sei davvero speciale!!
    PS Ci sarebbe anche Abacuc se ti serve una lista di santi e profeti più lunga !
    Ale

    RispondiElimina
  6. Adesso " faccio partire " la Czarda di Monti,mi pare meglio del solito " POOOO Po Po Po Po POOOOOO .....😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘😘sono 16 che, nella smorfia napoletana e lombarda, sono " il culo " fortuna fortuna fortuna !!!

    RispondiElimina
  7. Ma che bella che sei con questo taglio di capelli! Non mandarmi a quel paese ma il viso è una meraviglia...Ti abbraccio virtualmente.Isa.

    RispondiElimina
  8. Lasciatelo dire: sei un fenomeno. Ora sono commossa e non riesco a scrivere qualcosa di meglio, però sappi che ti penso fortemente anche se non ci conosciamo. Daniela

    RispondiElimina
  9. Non ci posso credere, sei già tornata... sei davvero ganza, Mia :)
    Un bacio svizzero,
    Michela

    RispondiElimina
  10. Bravissima e avanti tutta, Mia! (Sarcofago permettendo)

    RispondiElimina
  11. Carissima Mia, io sono toscana, da me c'è una lunga tradizione: se serve aiuto per i santi, ci sono! :D Un abbraccio!
    Betta

    RispondiElimina
  12. Una ola lunga come uno tsunami per te, come allo stadio!
    La tifoseria di Torino.
    Bacio

    RispondiElimina
  13. Un grandissimo abbraccio!!
    Sandra

    RispondiElimina