lunedì 15 ottobre 2012

Ciccio for president

Scendo a prepararmi il tè. Mentre aspetto che l'acqua si scaldi, arriva il Ciccio e si piazza sul tappetino della cucina.
"Ciao Ciccio! Aspetta un attimo, metto il tè in infusione e poi ti faccio tre minuti di coccole."
Ricevo in risposta solo uno sguardo felinamente imperscrutabile.

Dopo aver messo le foglie di tè nell'acqua e impostato tre minuti sul timer, mantengo la parola con una consistente dose di carezze e grattini, che il micio accetta senza entusiasmo, con espressione condiscendente.

Quando suona il timer del tè, mi accorgo che la ciotola degli umidi è vuota.
"Allora era quello che volevi, altro che coccole... Aspetta un attimo: tolgo le foglie dal tè e ti riempio la ciotola."
Detto, fatto: recupero dal frigo la scatoletta di paté per gatti ultraraffinati (che non si pensi che il Ciccio si accontenti dei normali bocconcini...) e ne metto un paio di cucchiai nella ciotola. Il Ciccio mantiene la posa regale sul tappeto, senza muovere nemmeno un baffo. Però ora il suo sguardo è inequivocabile: "Ma sei scema?"

"Hai ragione Ciccio, sono le cinque e mezza del pomeriggio, è ora di merenda, non di cena."
Gli ho versato due dita di latte e finalmente si è dichiarato soddisfatto.
Casomai qualcuno avesse ancora dubbi su chi comanda qui...

21 commenti:

  1. Il Ciccio è un mito. D'altra parte like master like cat ;-)

    RispondiElimina
  2. Girava una vignetta tempo fa... Charlie Brown passeggiava con Snoopy il quale alla domanda "perchè non andiamo alla scuola di ubbidienza" rispondeva... e perchè, FA GIA' TUTTO QUELLO CHE VOGLIO...
    Mi sa che il tuo Ciccio e il mio Max abbiano capito tutto.
    Un sorriso, Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che questo riassume perfettamente la situazione!

      Elimina
  3. Il Ciccio è il Ciccio. Non abbiamo dubbi.

    RispondiElimina
  4. Grande Ciccio!! E grande Mia, che trovi sempre il modo di farci sorridere già di prima mattina (almeno nel mio caso)....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le 7:50 non sono "prima mattina", sono ancora "notte fonda"!

      Elimina
  5. Grande Ciccio!! E grande Mia, che trovi sempre il modo di farci sorridere già di prima mattina (almeno nel mio caso)....

    RispondiElimina
  6. Ma che president! King Ciccio!

    Lina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmh, questa non gliela leggo: non vorrei che si montasse la testa... ancora di più!

      Elimina
  7. ....dubbi su chi comanda? Mai avuti! Da quando è entrata in casa Maia, abbiamo subito capito a chi passava lo scettro ( che non era già comunque il mio!!!!)

    RispondiElimina
  8. immagino che Ciccio avrà pure il piattino d'argento....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No.
      Ma solo perché io detesto l'argento: ossidandosi prende un cattivo odore e un pessimo sapore.

      Elimina
  9. A me 'sto Ciccio qui mi fa morire! :-))

    RispondiElimina
  10. Hilarious! And the title is quite catchy at this time of tensed pre-elections time in the US. (He would make a great feline president BTW)

    I translated your entry electronically (and just edited it a bit to make full sense)and shared it with Nisreen, my daughter. She's crazy about her own cat Jax... and all cats for that matter. xoxo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I was in doubt for the title, at first it should have been "Ciccio rules!", but I think some of this blog's readers do not know English enough to understand it, so I chose a more popular way of saying.

      Elimina
  11. Quant'è bella la sensazione di comprensione reciproca, che si istaura tra un animale e il suo compagno senza pelo.
    4p

    RispondiElimina