domenica 2 dicembre 2018

Circolo vizioso

Non mi faccio mai mancare niente.
Non bastavano le formiche, le fitte da neurite, i crampi muscolari e l'intorpidimento che nelle ultime settimane mi hanno reso particolarmente difficile muovermi. Un paio di settimane fa si è aggiunto anche un dolore molto intenso al ginocchio.
Nessun sovraccarico, nessun movimento strano: ero sul divano, ho piegato leggermente la gamba per alzarmi ed è partita una pugnalata appena sotto la rotula. Dopo un paio di giorni il dolore si è ridotto, ma poi è peggiorato di nuovo, senza motivo apparente.
Tra una decina di giorni ho la TAC, vedremo di cosa si tratta.

Nel frattempo, zoppico abbondantemente e dormo male.
Di notte, se non cambio spesso posizione, mi fanno male l'inguine e la schiena. Ogni volta che cambio posizione, mi fa male il ginocchio.

10 commenti:

  1. Potrebbe essere il menisco?
    Anno nuovo, acciacchi nuovi. E palle da far roteare. Giusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, potrebbe. Oppure il crociato. Eccheppalle.

      Elimina
    2. Io me li sono rotti entrambi, il crociato 15 anni fa cercando di sciare (fessa io) e l'ho lasciato così finché ad agosto mi è saltato il menisco mentre stavo semplicemente camminando. Operata il 19 ottobre e in lenta (ma veloce, a detta dei fisioterapisti) ripresa. Da come lo descrivi te, mi suona più di menisco...
      Se indovino, vinco qualcosa? :) A parte gli scherzi, in bocca al lupo.

      Elimina
    3. Alla fine sembra non sia niente. Menischi un po' assottigliati, principio di artrosi, le cose normali che si trovano nel ginocchio di qualsiasi cinquantenne. Niente che giustifichi i dolori lancinanti che mi assillano però solo a intermittenza. Mah, ora ho cose più importanti a cui pensare.

      Elimina
  2. Sono entrata nel mondo del cancro di prepotenza/urgenza esattamente nove mesi e tre giorni fa, pur avendolo strettamente e dolorosamente frequentato fin troppe volte. Diagnosi brutta, quattro cicli di chemio neoadiuvante che effettivamente qualcosa hanno fatto, intervento altamente demolitivo(cistectomia radicale) nove giorni di degenza poi altri tre cicli di chemio appena terminati secondo me con scarso effetto. In attesa del primo controllo a giorni. Sono molto spaventata e purtroppo molto, troppo consapevole

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La paura ci sta tutta. Ma cerca di fare spazio anche per quello che ogni giorno c'è di buono.
      Un abbraccio!

      Elimina
    2. Devi reagire e combatti il bastardo che hai con tutta la forza che hai e soprattutto credi in te stessa e ricorda che te sei più forte di lui.

      Elimina
  3. E dai Mia che vuoi fare a gara a chi ne ha di più ?
    Mi hanno detto che inspiegabilmente mi devo operare di cataratta per la seconda volta, ok che è un'operazione stupida in confronto a quelle che abbiamo passato. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che sei sempre impegnatissimo con la raccolta punti! ;o)

      Elimina