martedì 17 gennaio 2017

Ordinaria amministrazione

Le due visite non hanno riservato particolari sorprese.
Il mio oncologo radioterapista è stato contento di vedermi in discreta forma anche se, osservando la mia andatura claudicante, ha consigliato un po' di fisiokinesiterapia riabilitativa, per migliorare la postura e prevenire problemi all'anca.
L'oncologa medica era giovane, attenta e gentile. È stato un incontro conoscitivo, in cui ha raccolto una sintesi della mia storia clinica.
Il coinvolgimento dell'oncologia medica proseguirà, ma senza escludere il radioterapista: in pratica farò le visite di follow-up a coppie, come oggi.
La cosa mi pare ragionevole. Se ci dovessero essere ulteriori sviluppi oncologici - o più probabilmente quando ci saranno ulteriori sviluppi oncologici* - si dovrà lavorare d'equipe ed è meglio che tutte le figure coinvolte conoscano direttamente la situazione. E tutto sommato non mi dispiace avere più professionisti che si occupano del mio caso, perché valutare le cose da punti di vista diversi può essere vantaggioso e offrire più possibilità di soluzione.

Intanto si ricomincia con i controlli: una super TAC il 20 febbraio: torace, addome e coscia, praticamente dal collo al ginocchio; prossima doppia visita il 7 marzo.
Considerando che 5/6 giorni prima della TAC devo fare il prelievo per le analisi del sangue, ho meno di un mese di libera uscita e ho intenzione di godermelo, archiviando la pratica "cancro" per le prossime quattro settimane.

___________________________________________________________________________
* Per favore, non tirate fuori la menata del "pensa positivo". Credere che la mia avventura oncologica sia finita non è "pensare positivo", è pensare ottuso. 
Ho avuto quattro sarcomi. Quattro. C'è stata un'infiltrazione ossea. Il mio addome è pieno di noduletti. Ho una situazione incerta nel gluteo.
Non intendo nascondere la testa sotto la sabbia. È estremamente probabile che deva di nuovo fare i conti con il cancro, prima o poi. Meglio poi. Meglio mai, se posso scegliere. Di solito non posso.

6 commenti:

  1. ecco brava....mi sembra un approccio intelligente, come sempre. io ti penso, comunque.annalisa

    RispondiElimina
  2. Grazie per l'aggiornamento, avevo un po' il fiato sospeso... e approfitta di questo mese di "vacanza" (tu sai che io so quel che sai anche tu :-))
    Un abbraccio transalpino, Michela

    RispondiElimina
  3. MEGLIO POI MEGLIO POI MEGLIO POI UN BACIO ENORME

    RispondiElimina
  4. Ciao Mia! Un abbraccio ^_^
    A.

    RispondiElimina
  5. E la visita con il medico che valuta la condizione lavorativa? Come è andata?

    RispondiElimina