martedì 19 gennaio 2010

Vecchia ragazza

Uh, poffare poffarissimo! È tardi! È tardi! È tardi!



Avevo in programma una riflessione sul tempo che passa, ma... il tempo è passato e Sono in ritardo! In arciritardissimo!
Ma nei giorni scorsi ho avuto tanto da fare...


  

 

 



Insomma... ieri era il mio compleanno!!


Nonostante la frenesia dei festeggiamenti multipli (cena con tanti amici domenica, tè con i vicini di casa lunedì pomeriggio e incontro con gli amici del Club lunedì sera), tra una pasta frolla e una crema pasticcera ho trovato il tempo per qualche riflessione.

Innanzitutto sono contenta di esserci ancora. E scusate se è poco.

Ma ho pensato anche a quando avevo dieci anni e già i trentenni mi sembravano così "grandi" e distanti... figuriamoci i quarantenni, quelli erano decisamente vecchi, praticamente su un altro pianeta.
Sono diventata vecchia anch'io?
Io non mi sento addosso lo stesso alone di seria (e noiosa) rispettabilità che vedevo nei "grandi" quando ero bambina, non mi sento così lontana dall'infanzia e dall'adolescenza, di cui ricordo tanto bene le sensazioni, i ragionamenti e i giudizi, e mi sembra di aver conservato almeno un po' della curiosità e dello stupore con cui un bambino guarda il mondo.

Ma è davvero così? Come mi vede oggi un bambino di dieci anni?
Non cerco di assomigliare ad una ragazzina, sarebbe ridicolo se non addirittura patetico, ma mi sento molto più a mio agio in jeans, t-shirt, felpa e sneakers piuttosto che con il tailleur e le scarpe con il tacco. E soprattutto ci sono passioni e comportamenti generalmente classificati come infantili che continuo a coltivare perchè li sento ancora miei: mi piacciono i giochi, adoro i cartoni animati e i film fantastici, mi incanto davanti agli animali, mi entusiasmo sulle giostre di un parco divertimenti.
Sono diventata una "signora" o soltanto una vecchia ragazza?

15 commenti:

  1. Nè l'una, nè l'altra...una Donna piuttosto, con la libertà di vivere le proprie emozioni e di esprimere se stessa!
    Un bacio
    Annachiara

    RispondiElimina
  2. una giovane donna allora, molto più saggia e matura di un peter pan come me, ma ancora abbastanza giovane da non aver dimenticato la strada per l'isola che non c'è
    Arturo

    RispondiElimina
  3. Mia se ti può consolare anche io quest'anno compirò 41 anni.
    Io continuo a vestirmi come prima, con jeans e maglioni, penso che sarà impossibile vedermi mai vestita da signora...sto bene con me stessa solo così!
    Mi piacciono i videogiochi e ci passo il tempo specie quando sono arrabbiata o un po' giù.
    Al cinema molte volte vado a vedere film della Pixar & co.
    Leggo fantasy e ho la casa piena di folletti...
    Alla fine mi sembra che di cose in comune ne abbiamo tante...siamo 41enni, ma giovani dentro, evviva! :)

    PS Le torte sono spettacolari...

    RispondiElimina
  4. Devi sapere che a me non è mai piaciuto il circo...all'inizio di settembre del 2003, il Ferrari una sera mentre eravamo ad un sagra, mi ha portata dentro ad un tendone da circo...non so, forse è stato il momento, forse lo spettacolo era veramentecarino, forse avevo vogliadi qualcosa di nuovo per non pensare all'inizio imminente delle terapie...fatto sta che da allora accompagno sempre la Tata al circo, mi guardo attorno e mi piace essere la più vecchia sotto al tendone.
    Secondo te, allora ,io cosa sono dall'alto dei miei quasi...53?

    RispondiElimina
  5. Ma le torte le hai fatte tutte tu????
    Che spettacolo, slurp mmmhh, fatemi entrare nel videooo!!!!!! Bravissima
    Io ho 54 annucci.
    Vesto sportivo, pantaloni,(jeans), tshirt, camicie, maglioni.
    La gonna, manco a parlarne, non mi vedo.
    Tacchi a spillo, manco per niente, sempre scarpe basse, d'inverno stivaletti con un ciccinnino di tacco, o scarponcini molto country.
    Mi piacciono i tacchi e le gonne, ma non mi ci vedo.
    I cartoni animati mi coinvolgono sempre, adoro gli animali, sono una filmdipendente, amo la musica,
    e tieniti forte, non ridere seguo
    il programma di "AMICI" della De Filippi.........ebbene sì mi sono sputtanata del tutto.
    Ciaociao
    4 P

    RispondiElimina
  6. Beh, sembra proprio che io sia in buona compagnia!

    @4P: sì, le torte le ho fatte tutte io... ed erano pure buone!

    @Arturo: bellissima immagine, spero davvero di non dimenticare mai quella strada!

    RispondiElimina
  7. auguroni e un abbraccio!
    (cavolo che torte mozzafiato!) :)
    Ugo

    RispondiElimina
  8. Mi offri una fettina della quarta torta, l'orsacchiotto non oserei mai, è troppo tenerone.
    ahahahah
    Quelle scagliettine bianche di cosa sono??? Slurp!!!!
    4 P

    RispondiElimina
  9. Grazie Ugo!

    @4P: la decorazione della crostata alla crema di cioccolato fondente è fatta con cioccolato bianco fuso

    RispondiElimina
  10. AUGURI !!!!!!! lo sanno tutti su blogger che io arrivo sempre per ultima.... :(

    RispondiElimina
  11. Non preoccuparti, Buba, gli auguri non vanno mai a male!

    RispondiElimina
  12. altro che vecchia ragazzina, siamo fantastiche adolescenti della vita. La malattia ci ha fatto questo regalo, sappiamo che non dobbiamo niente a nessuno, ma forse lo avremmo intuito anche senza. in ogni caso, è bello sapersi non privare di quello che amiamo. è una lezione dei bambini che troppi adulti dimenticano, facendosi e facendo danni agli altri.

    RispondiElimina
  13. Ma auguri!
    Secondo me sei quello che si definisce "un bel bocconcino", altro che signora!;-)

    RispondiElimina
  14. Ehilà vecchia ragazza, ma sei ancora in cucina a far torte?????
    Passavo per un saluto
    Ciao
    4P

    RispondiElimina