sabato 19 novembre 2011

Ode alla menopausa

Prima o poi può capitare
di trovarsi ad affrontare
un ostacolo improvviso
che fa spegnere il sorriso,
una grave malattia
che ti vuol portare via.
Il percorso si fa duro
e c'è in ballo il tuo futuro
sulla strada che hai davanti
terapie molto pesanti
prezzi alti da pagare
per cercare di lottare
e per una o l'altra causa
ti ritrovi in menopausa.

Hai più o meno quarant'anni
certo avevi altri programmi
Il problema in fondo è questo:
è arrivata troppo presto
e non ti ha lasciato il tempo
di portare a compimento
il progetto di ogni donna:
diventare un giorno mamma
ti ha rubato le speranze
di future gravidanze
del tuo sogno di una culla
non ti resta ormai più nulla.

È un dolore bello grosso
ma non vuoi piangerti addosso
quindi cerchi un'altra volta
di mostrarti disinvolta
e con spirito sportivo
trovi il lato positivo:
ti sei tolta dalle spese
il fastidio di ogni mese
mai più ciclo né assorbenti
c'è da esser ben contenti

Così pensi che da adesso
puoi goderti meglio il sesso
in qualunque giorno e orario:
basta con il calendario!
Ti prepari a celebrare
la tua libertà sessuale
ma con le mestruazioni
son spariti anche gli ormoni
e, parliamoci sul serio,
s'è azzerato il desiderio
Pensi, mentre lui si spoglia,
che non ne hai per niente voglia
e ti senti disonesta
quando inventi un mal di testa.

Un effetto secondario,
ormai quasi leggendario,
è il tuo incubo peggiore:
la vampata di calore.
Non hai mezzi di difesa
se ti coglie di sorpresa
e ti attacca all'improvviso
arrossando tutto il viso
Stai parlando alla riunione
o tenendo una lezione
e nel giro di un momento
ti colpisce a tradimento
Sale il caldo lungo il collo
ormai senza alcun controllo
Mentre anneghi nel sudore
parte pure il batticuore
per finir la collezione
crolla anche la pressione
si fa rapido il respiro
quando arriva il capogiro.
Non c'è modo di reagire
provi solo a non svenire
minimizzi l'emergenza
ostentando indifferenza
ma sprofondi d'imbarazzo
con il volto ormai paonazzo.

Si potrebbe anche pensare
che d'inverno sia un affare,
il migliore dei rimedi
per chi ha sempre freddo ai piedi.
Il problema però resta
perché il caldo è solo in testa:
al di sotto del torace
è del tutto inefficace
e più in basso del polpaccio
restan due blocchi di ghiaccio.

E c'è ancora uno svantaggio
che ti arriva come omaggio:
alterando l'organismo
cala il tuo metabolismo
e diventa così basso
che entri in guerra contro il grasso.
Mangi come una modella
ma non sarai mai più snella
ogni singola pietanza
fa aumentare il giropanza.
Passi il resto dei tuoi anni
limitando al meglio i danni:
per sfidare la bilancia
vesti in nero, perché slancia.

Alla fine questo evento
sembrerebbe un fallimento,
ma il bilancio consuntivo
non è tutto negativo:
non avevi alternativa
ciò che conta è che sei VIVA.

25 commenti:

  1. La tua Ode è bellissima,
    Complimenti!!
    Federico.

    RispondiElimina
  2. bellissimo , mi hai fatta sbellicare dalle risate....la stampo poi la attacco al frigo in cucina

    RispondiElimina
  3. ecco così a tradimento, l'ultima cosa che leggo prima di partire, mi dilania tra il pianto e il sorriso. ti voglio bene mia e sono proprio davvero molto molto felice che tu sia bella viva e che tu sia Mia e mia amica.
    grazie di questa meravigliosa ode!

    RispondiElimina
  4. raffaela vitangelo19 novembre 2011 13:02

    Mia sei una grande!Hai detto tutto quello che vorremmo dire tante di noi con dolore ,ironia e con tanta voglia di vivere,anche x me è così sempre VIVA LA VITA!!!Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Mia sei bravissima, un'Ode per tutti i gusti, ci hai racchiuse proprio tutte, o quasi, ma la cosa più bella è che tu hai potuto scriverla regalandola ad ognuna di noi, perchè sei VIVA e sei qui con tutte noi con tanta ironia e simpatia.
    Grazie Mia guerriera
    4 p

    RispondiElimina
  6. SPLENDIDA, un lettore silenzioso. Alberto.

    RispondiElimina
  7. @tutti: grazie, davvero!

    @wide: non era mia intenzione suscitare lacrime, spero che alla fine abbia prevalso il sorriso

    @4P: ah, era un po' che non mi chiamavi così

    @Alberto: mi fa piacere che ti abbia colpito al punto di farti uscire dal silenzio

    RispondiElimina
  8. bellissima .Anna Lucia

    RispondiElimina
  9. BELLISSIMISSIMA LA STAMPO IN A3 E LA METTO IN CUCINA COSI' QUANDO LE VAMPATE AVANZANO CI FACCIO UNA BELLA RISATA. UN ABBRACCIO RAFFAELLA

    RispondiElimina
  10. Grande Mia....tante verità, anche pesanti, sdrammatizzate con geniale maestria....ci ha fatto aspettare per questo nuovo post ma ne è valsa la pena.
    Bacio. Rita

    RispondiElimina
  11. davvero molto bella ! E molto ... molto... molto... veritiera! però se posso volevo aggiungere solo una cosa oltre alla tua ultima parola VIVA... aggiungerei E CON ANCORA MOLTO DA OFFRIRE... ci sono tanti bimbi abbandonati che aspettano di ricevere ancora tanto affetto e sia tu che loro lo meriterebbere ANCORA!
    CIAO UN ABBRACCIO CIN

    RispondiElimina
  12. assolutamente vera: ti strizza lo stomaco e ti fa sorridere
    Ode a Mia!

    RispondiElimina
  13. Ma sei riuscita in una cosa grandiosa! Tutta sacrosanta verità! Penso che farò come Ziacris! Complimenti Angela

    RispondiElimina
  14. Bellissima, complimenti, rima perfetta e di immediata lettura......Bella e verissima! Isa

    RispondiElimina
  15. Bellissima! a tratti ho riso, a tratti ho sospirato... mi succede spesso quando leggo i tuoi post.
    Solo una testolina così poteva mettere giù una "roba del genere"!
    Qui la zampa!

    RispondiElimina
  16. Ti leggo spesso, anche se non commento mai. Davanti a questa Ode però non posso tirarmi indietro :-)) Mi hai fatto tanto ridere -ma anche cogliere tutto il dolore e, soprattutto, la forza che ci sono dietro. Ti abbraccio forte e grazie ancora per questa perla!

    RispondiElimina
  17. Ridere rafforza il sistema immunitario, grazie per questa innocua e gustosa medicina!

    RispondiElimina
  18. Wow, siete gentilissimi!
    Sapete, mi sono resa conto solo alla fine che in quello che era partito come uno scherzo ho finito per inserire anche qualche riflessione seria, a volte dolorosa. Ma in fondo non è una sorpresa, anche questa è vita e nella vita c'è dentro un po' di tutto, sorrisi e anche lacrime. E come diceva Forrest Gump, non sai mai cosa ti capita.

    @ziacris e Raffaella: ah, mi piace un sacco l'idea che questa cosa vada a decorare qualche frigorifero!!

    RispondiElimina
  19. Ahah, bellissima... e verissima!

    RispondiElimina
  20. Cara Mia, la tua "Ode alla menopausa", oltre ad essere degna di un vero poeta (ci credo che ci hai messo un bel po' di tempo!!), è davvero simpaticissima!! Io ancora non ci sono dentro, ma almeno so cosa mi aspetta!!!!
    Un bacione.
    Cristina

    RispondiElimina
  21. fantastica Mia. quando mi dissero che la chemio mi avrebbe mandato in menopausa a 33 anni, offi ne ho 43, non mi preoccupai più di tanto, dovevo solo preoccuparmi della leucemia.sconfitta la malattia iniziarono i disturbi della menopausa, io che ero freddolosa diventai stranamente calorosa le vampate arrivavano più la notte e invece di abbracciare mio marito avrei tanto voluto abbracciare un iceberg. che nervi quando parli con qualcuno e cominci a prendere fuoco, per non parlare degli sbalzi d'umore, quando anche la tua ombra di da sui nervi e quando stai a dieta e la lancetta non si muove nemmeno di un grammo? ho resistito 2 anni poi dissi alla mia ematologa :" datemi qualcosa perchè se non mi ha ucciso la leucemia mi ucciderà la menopausa". ho iniziato la terapia ormonale e oggi sto benissimo e anche se avrei dovuto farla solo per 5 anni ancora la sto prendendo anche se il mio ginecologo ( uomo ) sta pensando di farmi smettere ma io gli ho detto :" dottore lei è mai stato in menopausa a 33 anni????? quando accadrà ne riparliamo". sto benissimo e se potete, fate la terapia ormonale sostitutiva, sempre sotto controllo medico, un bacio a tutte.katia.

    RispondiElimina
  22. Katia, a me hanno sconsigliato la terapia ormonale perché non è ancora stato accertato se il tipo di tumore che ho avuto sia in qualche modo ormonosensibile, quindi mi tocca tenermi tutto il pacchetto-menopausa!

    RispondiElimina
  23. La declamerò in ogni dove....è bellissima!!!! Elsa Ancis

    RispondiElimina