sabato 7 marzo 2009

Regali poco graditi

La mamma è tornata a casa martedì sera, dopo una settimana di ospedale, e naturalmente dieci minuti dopo l'arrivo era già in cucina a spignattare.

Il cuore si è stabilizzato quasi completamente e tutti i valori del sangue sono tornati a posto: evidentemente le alterazioni dipendevano proprio dalla fibrillazione e dagli svenimenti, meno male!
Ora dovrà seguire una terapia anticoagulante per prevenire i problemi circolatori che spesso si associano alla fibrillazione, e restare per un po' sotto stretto controllo per definire il corretto dosaggio di questi nuovi farmaci.

Purtroppo, insieme alla mamma, ho portato a casa dall'ospedale anche qualche regalo inatteso e indesiderato: lei è tormentata da una brutta tosse, probabilmente involontario omaggio di una compagna di stanza, mentre io sono alle prese con mal di gola e raffreddore.


Ma perchè accontentarsi quando si può avere di più?
In aggiunta a questo, la prossima settimana dovrò fare un altro controllo ginecologico (dopo lo strapazzo dell'ultima volta non vedo l'ora...), perchè l'ultimo pap-test ha rilevato alcune cellule anomale che richiedono una ulteriore verifica e -dulcis in fundo - ieri ho trovato un nuovo nodulo sottopelle sul mio torace, a qualche centimetro di distanza da quello asportato a gennaio.
Ovviamente vale la stessa considerazione del post precedente: di queste cose e ne poteva anche fare a meno!

5 commenti:

  1. carissima Mia, Maria e Renato, ieri sera ho letto del ricovero in ospedale e, considerato che non potevo muovermi, oggi ho acceso il computer con la speranza di trovare buone notizie, e così è stato. Tanti auguri Maria ed anche a te Mia. Vi vogliamo bene.
    adriana e federico

    RispondiElimina
  2. Innanzitutto un bacio alla tua mamma! Tu stai tranquilla che a te ci pensiamo noi: il nostro affetto ti farò da scudo! Andrà tutto bene!
    Un bacio.
    Alessandra

    RispondiElimina
  3. Un caro saluto a tutti/e e avanti sempre, rosanna

    RispondiElimina
  4. 1 bacio calorosssimo!

    RispondiElimina
  5. un saluto affettuoso a tutta la famiglia da Natalina

    RispondiElimina